Più simili a Gesù: riflessioni sulla somiglianza a Gesù

Di Peter Amsterdam

Gennaio 19, 2021

[More Like Jesus: Reflections on Christlikeness]

Come cristiani, uno dei nostri obiettivi principali è emulare Gesù — seguire i suoi passi, imitare le sue azioni, i suoi atteggiamenti, la sua fede e la sua fiducia in nel Padre. Nel Nuovo Testamento siamo incoraggiati molte volte a emularlo.

Chi dice di dimorare in lui, deve camminare anch’egli come camminò lui.1

Abbiate in voi lo stesso sentimento che già è stato in Cristo Gesù.2

Infatti chi ha conosciuto la mente del Signore per poterlo istruire? Or noi abbiamo la mente di Cristo.3

Io infatti vi ho dato l’esempio, affinché come ho fatto io facciate anche voi.4

Qui di seguito vi sono alcune citazioni che incoraggiano noi credenti a essere più simili a Cristo.

Essere simili a Cristo significa vivere e agire come viveva e agiva Lui. —Jim George

Essere simili a Cristo è un viaggio, non una destinazione. La gioia sta nel viaggio. —Charles R. Swindoll

Lo scopo che Dio prospetta per i suoi figli è che siano l’immagine di Cristo. Anche se spesso vogliamo conforto e piacere, prosperità e guarigione, il Signore sa che non sempre questi sono i mezzi che produrranno in noi la santità che Egli desidera. A volte Dio dimostra il suo amore eliminando la tribolazione. Spesso dimostra il suo amore permettendo alla tribolazione di restare, perché conosce la giusta pressione sulla nostra vita che produrrà in noi l’immagine di Cristo — la cosa che Egli desidera di più e che ci dona il bene più grande. —Randy Smith

Non sono tanto i grandi talenti che Dio benedice, quanto una grande somiglianza a Cristo. —Robert Murray McCheyne

Come diamo gloria a Dio? La risposta breve che ci dà la Bibbia è: diventando sempre più simili a Gesù Cristo. —Sinclair Ferguson

Somigliare a Cristo è la nostra destinazione finale, ma il percorso richiederà tutta la vita. —Rick Warren

Hai mai pensato che cento pianoforti accordati con lo stesso diapason sono automaticamente armonizzati tra loro? Questo succede perché non sono accordati l’uno con l’altro, ma con un altro standard a cui ognuno deve attenersi individualmente. Allo stesso modo, cento credenti che si riuniscono insieme, ognuno dei quali guarda in direzione di Cristo, sono più vicini nel cuore di quello che potrebbero essere se fossero consci della loro “unità” e distogliessero gli occhi da Dio per sforzarsi di avere una maggior fratellanza. —A. W. Tozer

Ho messo la mia anima nelle mani di Gesù Cristo, mio Redentore, come un assegno in bianco e gli ho chiesto di scriverci ciò che vuole. So che sarà la sua immagine. —George Whitefield

Dio non permette mai che ci sia un dolore privo di scopo nella vita dei suoi figli. Non permette mai a Satana, né alle circostanze né a qualsiasi persona malintenzionata, di tormentarci, a meno che non intenda usare quell’afflizione per il nostro bene. Dio non spreca il dolore. Fa sempre sì che finisca per collaborare al nostro bene, cioè renderci più conformi all’immagine di suo Figlio (vedi Romani 8,28-29). —Jerry Bridges

La perfezione dell’amore di Dio per noi non si misura da come gestisca bene la nostra agenda per la vita. No, la perfezione dell’amore di Dio è visibile nell’obiettivo che ha stabilito per la nostra vita; quell’obiettivo non è altro che la somiglianza al Figlio che ama. —Michael Lawrence

Gesù non si è mai aspettato che voltassimo semplicemente l’altra guancia, camminassimo per un altro miglio, benedicessimo chi ci perseguita, dessimo a chi ci chiede e così via. Queste reazioni, generalmente e correttamente viste come caratteristiche dell’immagine di Cristo, sono state da Lui indicate come illustrazione di ciò che ci si potrebbe aspettare da un nuovo tipo di persona — una che con sapienza e fermezza cerca sopra ogni altra cosa di vivere rispettando le regole di Dio e di avere lo stesso tipo di giustizia di Dio, come indica Matteo 6,33. Invece Gesù ha invitato le persone a seguirlo in un tipo di vita in cui un comportamento come quello di amare i propri nemici sembra l’unica cosa sensata e felice da fare. Per una persona che fa quella vita, il difficile sarebbe odiare il nemico, voltare le spalle al supplicante o maledire chi la maledice. […] La vera somiglianza a Cristo, la vera amicizia con Cristo, arriva a punto tale che le è difficile non comportarsi come farebbe Lui. —Dallas Willard

Sono molti quelli che predicano Cristo, ma non sono poi così tanti quelli che vivono Cristo. Il mio grande obiettivo è vivere Cristo. —Robert Chapman

Quando la moglie del missionario Adoniram Judson gli disse che un articolo di giornale lo paragonava a uno degli apostoli, Judson replicò: “Non voglio essere come Paolo o come un semplice uomo. Voglio essere come Cristo. Voglio seguire solo Lui, copiare i suoi insegnamenti, bere il suo Spirito e porre i miei piedi nelle sue orme. Oh, essere più simile a Cristo! —Anonimo

Il cristiano dovrebbe prendere come suo modello nessun’altra persona che Cristo. —Charles Spurgeon

Lo scopo ultimo di Dio per noi […] è che siamo conformi all’immagine di suo Figlio, sia nella persona sia nella reputazione. […] Gesù non morì solo per salvarci dalla punizione del peccato e nemmeno solo per renderci santi davanti a Dio. Morì per purificare per se stesso un popolo desideroso di ubbidirgli, un popolo impaziente di trasformarsi a sua immagine. […] Questo procedimento di graduale conformazione all’immagine di Cristo inizia nel momento stesso della nostra salvezza, quando lo Spirito viene ad abitare in noi e a darci una vera e propria vita nuova in Cristo. Chiamiamo questo procedimento una santificazione progressiva, o una crescita in santità, perché è davvero un processo di crescita. —Jerry Bridges

Ricordate che non vi è stato chiesto di produrre macchine di successo, socialmente ambiziose, super istruite, con grandi talenti atletici. […] Va bene offrire ai vostri figli ottime opportunità; questo, però, non è l’obiettivo di un genitore. L’immagine di Cristo lo è. Cercate soprattutto di crescere figli che assomiglino molto a Cristo e si comportino molto come Lui. —Chip Ingram

Dovunque lo Spirito Santo abiti, lì la sua presenza crea una sete di santità. Il suo compito è celebrare Cristo ed è Lui che dà al credente il desiderio di essere come Cristo. L’uomo naturale non ha una simile passione. Nel cristiano, però, lo Spirito di Dio inizia a mettere in pratica la volontà divina di rendere uno dei suoi figli simile al Figlio di Dio. E Colui che inizia questa buona opera nella vita del credente, “la porterà a compimento fino al giorno di Cristo Gesù” (Filippesi 1,6). —Donald S. Whitney

L’immagine di Cristo non è prodotta da imitazione, ma da abitazione. —Rick Warren

Il bene che Dio opera nella nostra vita è conforme all’immagine di suo Figlio. Non è necessariamente conforto o felicità, ma conformità a Cristo, in misura sempre maggiore in questa vita e nella sua completezza nell’eternità. —Jerry Bridges

Poni alla tua coscienza questa domanda: “Quanta parte ho della mente di Cristo?” Il mio cuore risponde, il mio carattere corrisponde alla santa, umile, mansueta, magnanima, caritatevole, paziente e altruista mente di Cristo? Quando mi vedono, gli uomini che conoscono la bellezza e la gloria dell’Originale, così come lo vediamo nelle pagine del Vangelo, dicono: “Ecco l’immagine di Cristo”? Oppure guardano con scetticismo e dopo un attimo di silenzio affermano di vedere poco o niente di simile? Oh, non accontentarti di niente che non sia una copia del cuore di Cristo nel tuo! —John Angell James

Le Scritture dicono che Dio fa cooperare tutto “al bene” di quelli che lo amano (Romani 8,28). Ma che cos’è questo “bene”? Consiste in credenti conformi (cambiati e ricreati) all’immagine di Cristo (Romani 8,29). Perciò, sotto la mano sovrana di Dio tutte le esperienze della vita hanno lo scopo di aiutarci ad avvicinarci alla grande meta della vita cristiana: l’immagine di Cristo. —Sinclair Ferguson

Le nostre debolezze non sono poi negative come potremmo credere. Ci fanno dipendere dalla grazia e dalla potenza divina per essere più simili a Cristo e avere un ministero più grande. —Paul Washer

La chiesa esiste per insegnare ai suoi membri, mediante la pratica della presenza di Dio, a essere servi degli altri, affinché la somiglianza a Cristo diventi proprietà comune. —William Adams Brown

Appendete questa domanda nelle vostre case: “Cosa farebbe Gesù?” Poi pensatene un’altra: “Come lo farebbe Gesù?” Affinché ciò che Lui farebbe e il modo in cui lo farebbe possano essere sempre la guida migliore per noi. —Charles Spurgeon

È inconcepibile che una persona possa innamorarsi del Redentore in senso biblico e non desiderare d’essere conforme all’oggetto di quell’affetto. —John Hannah

“Rivestirsi di Cristo” […] non è solo uno dei molti compiti di un cristiano; non è nemmeno una specie di pratica speciale per una categoria superiore. È l’interezza del Cristianesimo. Il Cristianesimo non offre altro. —C. S. Lewis

Non dobbiamo dimenticarci — se vogliamo crescere in grazia, e quindi diventare più simili a Cristo — che la Persona in cui confidiamo, che amiamo e serviamo, è un Salvatore crocifisso. Seguirlo significa prendere la croce e negare noi stessi. Significa una vita crocifissa. —Sinclair Ferguson

Se riesco comprendere che tutto quello che mi succede mi renderà più simile a Cristo, gran parte della mia ansia sarà eliminata. —A. W. Tozer

Finiamo sempre per diventare ciò che adoriamo. Se adoriamo il denaro, diventiamo materialistici. Se adoriamo potere e prestigio, diventiamo freddi e incalliti. Se adoriamo un idolo, diventiamo spiritualmente morti e privi di vita come un sasso. D’altro canto, se adoriamo Cristo, saremo conformi alla sua immagine. […] Se Lui è sempre di più il nostro pensiero fisso, lo Spirito Santo ci trasformerà impercettibilmente nella sua immagine. —John MacArthur

Il Figlio prende forma in chi si abbandona a Lui. Cristo si plasma nella vita di chi abbandona ogni forma di vita in cui ha plasmato se stesso. Cristo prende forma in una vita disposta a diventare argilla nelle mani di Dio. Cristo imprime la forma del suo viso nell’argilla della nostra anima, quando smettiamo di essere duri e resistenti, quando togliamo di mezzo le nostre mani da dilettanti e ammettiamo di non essere artisti bravi come Lui. —John Piper

E noi tutti, contemplando a faccia scoperta come in uno specchio la gloria del Signore, siamo trasformati nella stessa immagine di gloria in gloria, come per lo Spirito del Signore. —2 Corinzi 3,18


1 1 Giovanni 2,6.

2 Filippesi 2,5.

3 1 Corinzi 2,16.

4 Giovanni 13,15.

Pubblicato originariamente in inglese il 31 dicembre 2019.

Copyright © 2022 The Family International. Tutela della privacy Utilizzo dei cookie