Il credo (nona parte)

Di Peter Amsterdam

Ottobre 19, 2021

[The Creed (Part 9)]

(I punti presentati in questo articolo sono tratti da The Creed, di Luke Timothy Johnson.1)

Dopo aver preso in esame gli avvenimenti futuri riguardanti il ritorno di Gesù (seconda venuta o secondo avvento), oltre al giudizio dei vivi e dei morti e al suo regno eterno, il credo passa a parlare dello Spirito Santo.

Afferma questo:

Credo nello Spirito Santo,
che è Signore e dà la vita,
e procede dal Padre e dal Figlio.
Con il Padre e il Figlio è adorato e glorificato,
e ha parlato per mezzo dei profeti.

Credo nello Spirito Santo

Affermando credo nello Spirito Santo, questa parte del credo fa eco a ciò che ha detto in precedenza a proposito del Padre e del Figlio. Con questa ripetizione il credo ribadisce che bisognerebbe pensare allo Spirito Santo allo stesso modo che al Padre e al Figlio; asserisce che, come loro, lo Spirito è Dio. L’affermazione che lo Spirito “è Signore e dà la vita”, che “procede dal Padre e dal Figlio” e “con il Padre e il Figlio è adorato e glorificato” è il modo in cui il credo dichiara che lo Spirito ha uno stato uguale a quello del Padre e del Figlio.

Lo Spirito come potenza

Le Scritture parlano dell’opera dello Spirito Santo nella vita dei credenti. Negli scritti dell’apostolo Paolo leggiamo che lo Spirito Santo è una forza che opera negli esseri umani.

Il Dio della speranza vi riempia di ogni gioia e pace nel credere, affinché abbondiate nella speranza, per la potenza dello Spirito Santo.2

Non ardirei dir cosa che Cristo non abbia operata per mezzo mio, per condurre all’ubbidienza i gentili con la parola e con l’opera, con potenza di segni e di prodigi, con la potenza dello Spirito di Dio.3

Il nostro vangelo non vi è stato annunciato soltanto con parole, ma anche con potenza, con lo Spirito Santo e con piena convinzione; […] siete divenuti imitatori nostri e del Signore, avendo ricevuto la parola in mezzo a molte sofferenze, con la gioia che dà lo Spirito Santo.4NR

Questa potenza vive nei cristiani.

Non sapete voi che siete il tempio di Dio e che lo Spirito di Dio abita in voi?5

Custodisci il buon deposito che ti è stato affidato mediante lo Spirito Santo che abita in noi.6

Se lo Spirito di Dio abita in voi, non siete più nella carne ma nello Spirito.7

Se lo Spirito di colui che ha risuscitato Gesù dai morti abita in voi, colui che risuscitò Cristo dai morti vivificherà anche i vostri corpi mortali mediante il suo Spirito che abita in voi.8

La potenza dello Spirito Santo dona vita ai credenti.

Se Cristo è in voi, nonostante il corpo sia morto a causa del peccato, lo Spirito dà vita a causa della giustificazione.9

Perché colui che semina per la sua carne, dalla carne raccoglierà corruzione, ma chi semina per lo Spirito, dallo Spirito raccoglierà vita eterna.10

La legge dello Spirito della vita in Cristo Gesù mi ha liberato dalla legge del peccato e della morte.11

La vita donata dallo Spirito è una primizia, un sigillo o una garanzia di ciò che verrà, di una gloria futura.

Sappiamo che fino ad ora tutto il mondo creato geme insieme ed è in travaglio. E non solo esso, ma anche noi stessi, che abbiamo le primizie dello Spirito; noi stessi, dico, soffriamo in noi stessi, aspettando intensamente l’adozione, la redenzione del nostro corpo.12

In lui anche voi, dopo aver udita la parola della verità, l’evangelo della vostra salvezza, e aver creduto, siete stati sigillati con lo Spirito Santo della promessa; il quale è la garanzia della nostra eredità, in vista della piena redenzione dell’acquistata proprietà a lode della sua gloria.13

Or colui che ci conferma assieme a voi in Cristo e ci ha unti è Dio, il quale ci ha anche sigillati e ci ha dato la caparra dello Spirito nei nostri cuori.14

Sappiamo infatti che se questa tenda, che è la nostra abitazione terrena, viene disfatta, noi abbiamo da parte di Dio un edificio, un’abitazione non fatta da mano d’uomo eterna nei cieli. Colui che ci ha formati proprio per questo è Dio, il quale ci ha anche dato la caparra dello Spirito.15

Lo Spirito come persona

Oltre a essere una forza che opera nei credenti, lo Spirito Santo è anche una persona. Dall’inizio del cristianesimo i credenti parlarono dello Spirito come di qualcosa di più di una forza impersonale, dicendo che conosce e vuole come solo una persona può fare.

Per esempio, l’apostolo Paolo ci dice che lo Spirito stesso rende testimonianza al nostro spirito,16 che viene in aiuto alla nostra debolezza e intercede per noi.17 Lo Spirito insegna.

Di queste anche parliamo, non con parole insegnate dalla sapienza umana, ma insegnate dallo Spirito Santo.18

Lo Spirito conosce.

Nessuno conosce le cose di Dio, se non lo Spirito di Dio.19

Lo Spirito offre dei doni.

A ciascuno è data la manifestazione dello Spirito per il bene comune. Infatti, a uno è data, mediante lo Spirito, parola di sapienza; a un altro parola di conoscenza; […] a un altro, fede, […] guarigione, […] potenza di operare miracoli, […] profezia, […] discernimento degli spiriti; […] diversità di lingue e […] l’interpretazione delle lingue.20

Secondo la lettera agli Ebrei lo Spirito “dice”, “dimostra” e “rende testimonianza”. Perciò, come dice lo Spirito Santo21 Lo Spirito Santo voleva così dimostrare22 e lo Spirito Santo ce ne rende testimonianza.23 Nella sua seconda epistola Pietro dice che lo Spirito “sospinge” le persone, nel senso di guidarle o motivarle.

Degli uomini hanno parlato da parte di Dio, perché sospinti dallo Spirito Santo.24

Nel libro di 1 Giovanni leggiamo che è lo Spirito che ne rende testimonianza, perché lo Spirito è la verità.25

Nei Vangeli, lo Spirito Santo è visto come una potenza che scende su Gesù.

Gesù […] fu battezzato da Giovanni nel Giordano. E subito, come usciva dall’acqua, vide aprirsi i cieli e lo Spirito scendere su di lui come una colomba.26

Gesù, ripieno di Spirito Santo, ritornò dal Giordano e fu condotto dallo Spirito nel deserto.27

Il libro degli Atti a volte è chiamato “il libro dello Spirito Santo”, perché lo menziona spesso e perché lo Spirito ebbe un ruolo importante nella prima chiesa.

Voi riceverete potenza quando lo Spirito Santo verrà su di voi, e mi sarete testimoni in Gerusalemme e in tutta la Giudea, in Samaria e fino all’estremità della terra.28

Pietro disse loro: «Ravvedetevi e ciascuno di voi sia battezzato nel nome di Gesù Cristo per il perdono dei peccati, e voi riceverete il dono dello Spirito Santo».29

Dopo che ebbero pregato, il luogo dove erano radunati tremò; e furono tutti ripieni di Spirito Santo, e annunziavano la parola di Dio con franchezza.30

Signore

Nelle Scritture vediamo dei riferimenti allo Spirito Santo come “Signore”.

Or il Signore è lo Spirito, e dov’è lo Spirito del Signore, vi è libertà.31

Lo Spirito dell’Eterno ha parlato per mezzo mio e la sua parola è stata sulle mie labbra. Il DIO d’Israele ha parlato.32

Nel Vecchio Testamento troviamo la frase “Dio il Signore” in riferimento a Dio Padre, che è il creatore di tutto ciò che esiste.

Dio il SIGNORE formò l’uomo dalla polvere della terra, gli soffiò nelle narici un alito vitale e l’uomo divenne un’anima vivente. Dio il SIGNORE piantò un giardino in Eden, a oriente, e vi pose l’uomo che aveva formato. Dio il SIGNORE fece spuntare dal suolo ogni sorta d’alberi piacevoli a vedersi e buoni per nutrirsi.33

Nel Nuovo Testamento vediamo che Gesù è chiamato “Signore”.

Gli apostoli con grande potenza rendevano testimonianza della risurrezione del Signore Gesù.34

Credi nel Signore Gesù Cristo, e sarai salvato tu e la casa tua.35

Per noi c’è un solo Dio, il Padre dal quale sono tutte le cose e noi in lui; e un solo Signore, Gesù Cristo, per mezzo del quale sono tutte le cose, e noi esistiamo per mezzo di lui.36

Nel Nuovo Testamento vediamo che anche lo Spirito Santo è chiamato “Signore” e “lo Spirito del Signore”.

Ora, il Signore è lo Spirito; e dove c’è lo Spirito del Signore, lì c’è libertà. E noi tutti, a viso scoperto, contemplando come in uno specchio la gloria del Signore, siamo trasformati nella sua stessa immagine, di gloria in gloria, secondo l’azione del Signore, che è lo Spirito.37

Lo Spirito del Signore è sopra di me, perciò mi ha unto per evangelizzare i poveri; mi ha mandato per annunciare la liberazione ai prigionieri e il ricupero della vista ai ciechi; per rimettere in libertà gli oppressi.38

Quando il credo afferma che lo Spirito Santo è Signore, dichiara anche che è Dio.

Dà la vita

Le Scritture insegnano che solo Dio dà la vita.

Tu, tu solo sei il SIGNORE! […] Tu fai vivere tutte queste cose, e l’esercito dei cieli ti adora.39

Nella lettera ai Romani l’apostolo Paolo si riferisce a Dio come a colui che fa rivivere i morti, e chiama all’esistenza le cose che non sono.40

Se lo Spirito di colui che ha risuscitato Gesù dai morti abita in voi, colui che risuscitò Cristo dai morti vivificherà anche i vostri corpi mortali mediante il suo Spirito che abita in voi.41

Solo Dio può dare la vita; comunque, il dono della vita è attribuito all’opera dello Spirito Santo, indicando che lo Spirito è Dio.

Nel libro di Giovanni leggiamo che il Padre e il Figlio hanno il potere di dare la vita.

Come il Padre risuscita i morti e dà loro la vita, così anche il Figlio dà la vita a chi vuole.42

In un altro punto del libro di Giovanni Gesù afferma:

È lo Spirito che vivifica.43

Procede dal Padre e dal Figlio

Questa frase non era inclusa nella versione originale del credo di Nicea del 325 d.C. né nella versione del credo niceno-costantinopolitano del 381 d.C. Le prime versioni dicevano che procede dal Padre. L’espressione “e dal Figlio” fu aggiunta in un concilio regionale a Toledo, in Spagna. Con il tempo questo fu accettato dalla chiesa occidentale ma rifiutato dalla chiesa orientale, la Chiesa Ortodossa, che è preminente in Europa Centrale e Orientale, compresa la Russia.

Non esistono dubbi che lo Spirito Santo proceda dal Padre.

Quando verrà il Consolatore che vi manderò dal Padre, lo Spirito di verità che procede dal Padre mio, egli testimonierà di me.44

Non ci sono versetti che affermano specificamente che lo Spirito Santo procede dal Figlio, ma ce ne sono alcuni che esprimono il concetto che procede sia dal Padre sia dal Figlio.

Per esempio, leggiamo che lo Spirito Santo procede dal Padre.

Non sarete voi a parlare, ma lo Spirito del Padre vostro che parla in voi.45

Lo Spirito è anche chiamato lo Spirito di Dio.

Voi però non siete nella carne ma nello Spirito, se lo Spirito di Dio abita veramente in voi.46

È anche chiamato lo “Spirito del Figlio”.

Perché voi siete figli, Dio ha mandato lo Spirito del Figlio suo nei vostri cuori che grida: «Abba, Padre».47

È anche chiamato lo “Spirito di Gesù”

So infatti che questo riuscirà a mia salvezza, mediante la vostra preghiera e l’aiuto dello Spirito di Gesù Cristo.48

A causa di questi versetti, i primi teologi cristiani occidentali conclusero che lo Spirito Santo procede sia dal Padre sia dal Figlio.

Con il Padre e il Figlio è adorato e glorificato

Questa clausola rimarca che, come il Padre e il Figlio, lo Spirito Santo è Dio e merita la stessa adorazione e lo stesso omaggio rivolti loro. Nel Nuovo Testamento glorificare Dio non significa soltanto lodarlo, ma anche riconoscere la sua presenza e la sua potenza.

Gesù gli disse: «Recupera la vista; la tua fede ti ha guarito». All’istante egli recuperò la vista e lo seguiva glorificando Dio; e tutto il popolo, vedendo questo, diede lode a Dio.49

Le folle si meravigliavano, nel vedere che i muti parlavano, gli storpi erano guariti, gli zoppi camminavano e i ciechi vedevano; e glorificavano il Dio d’Israele.50

Il credo ci dice che dobbiamo adorare e glorificare lo Spirito Santo, perché lo Spirito, come il Padre e il Figlio, è Dio.

Ha parlato per mezzo dei profeti

Nel Vecchio Testamento i profeti proclamarono il messaggio di Dio e parlarono agli altri per Dio e dalla prospettiva di Dio. Il fatto che Dio abbia scelto di parlare al suo popolo per bocca dei profeti dimostra che il Creatore cerca di comunicare con le persone che ha creato; un mezzo per farlo è quando lo Spirito Santo dà il suo messaggio a e attraverso un essere umano in una lingua che gli uomini possano comprendere.

I profeti furono uomini che annunciarono la Parola di Dio nelle Scritture; tra questi i quattro principali (Isaia, Geremia, Ezechiele e Daniele), i dodici profeti minori (Osea, Gioele, Amos, Obadia, Giona, Michea, Nahum, Abacuc, Sofonia, Aggeo, Zaccaria e Malachia) e altri come Mosè.

Questi è quel Mosè che disse ai figli d’Israele: “Il Signore Dio vostro susciterà per voi, tra i vostri fratelli, un profeta come me”.51

Lo Spirito Santo ha un ruolo importante nella nostra vita di cristiani. La Bibbia ci dice che lo Spirito Santo è un aiutante che insegna e rammenta.

Il Consolatore, lo Spirito Santo, che il Padre manderà nel mio nome, vi insegnerà ogni cosa e vi ricorderà tutto ciò che vi ho detto.52

Lo Spirito abita in noi.

Non sapete che siete il tempio di Dio e che lo Spirito di Dio abita in voi?53

Lo Spirito Santo è una fonte di rivelazioni, saggezza e potenza.

Lo Spirito investiga ogni cosa, anche le profondità di Dio. Chi tra gli uomini, infatti, conosce le cose dell’uomo, se non lo spirito dell’uomo che è in lui? Così pure nessuno conosce le cose di Dio, se non lo Spirito di Dio.54

Riceverete potenza quando lo Spirito Santo verrà su di voi, e mi sarete testimoni in Gerusalemme e in tutta la Giudea, in Samaria e fino all’estremità della terra.55

Lo Spirito ci guida in tutta la verità e ci dà la conoscenza di ciò che avverrà.

Quando però sarà venuto lui, lo Spirito della verità, egli vi guiderà in tutta la verità, perché non parlerà di suo, ma dirà tutto quello che avrà udito, e vi annuncerà le cose a venire. Egli mi glorificherà perché prenderà del mio e ve lo annuncerà. Tutte le cose che ha il Padre, sono mie; per questo ho detto che prenderà del mio e ve lo annuncerà.56

Lo Spirito conferisce doni spirituali ai credenti: saggezza, conoscenza, fede, guarigione, miracoli, profezia, discernimento degli spiriti, lingue e interpretazione.57

Il dono dello Spirito Santo che Dio fa a chi crede in Gesù è visto come una garanzia della salvezza.

In lui anche voi, dopo aver udita la parola della verità, l’evangelo della vostra salvezza, e aver creduto, siete stati sigillati con lo Spirito Santo della promessa; il quale è la garanzia della nostra eredità, in vista della piena redenzione dell’acquistata proprietà a lode della sua gloria.58

Lo Spirito rende testimonianza.

Lo Spirito stesso rende testimonianza al nostro spirito che noi siamo figli di Dio. E se siamo figli, siamo anche eredi, eredi di Dio e coeredi di Cristo.59

Lo Spirito rinnova i credenti e dona loro la vita eterna.

Se Cristo è in voi, certo il corpo è morto a causa del peccato, ma lo Spirito è vita a causa della giustizia. E se lo Spirito di colui che ha risuscitato Gesù dai morti abita in voi, colui che risuscitò Cristo dai morti vivificherà anche i vostri corpi mortali mediante il suo Spirito che abita in voi.60

Lo Spirito Santo opera continuamente nella nostra vita di cristiani, guidandoci, aiutandoci, dandoci indicazioni e causando la nostra crescita spirituale, oltre a causare il nostro pentimento quando pecchiamo e a darci la forza di diffondere il Vangelo.

(Continua e si conclude nella decima parte.)


Nota

Se non altrimenti indicato, tutte le citazioni bibliche sono tratte da: La Nuova Diodati, © Edizioni La Buona Novella, Bari. Tutti i diritti riservati.


1 The Creed—What Christians Believe and Why It Matters (New York: Doubleday, 2003).

2 Romani 15,13.

3 Romani 15,18–19.

4 1 Tessalonicesi 1,5–6 NR.

5 1 Corinzi 3,16.

6 2 Timoteo 1,14.

7 Romani 8,9.

8 Romani 8,11.

9 Romani 8,10 NR.

10 Galati 6,8.

11 Romani 8,2.

12 Romani 8,22–23.

13 Efesini 1,13–14.

14 2 Corinzi 1,21–22.

15 2 Corinzi 5,1, 5.

16 Romani 8,16.

17 Romani 8,26 NR.

18 1 Corinzi 2,13.

19 1 Corinzi 2,11.

20 1 Corinzi 12,7–10.

21 Ebrei 3,7.

22 Ebrei 9,8.

23 Ebrei 10,15 NR.

24 2 Pietro 1,21 NR.

25 1 Giovanni 5,6.

26 Marco 1,9–10.

27 Luca 4,1.

28 Atti 1,8.

29 Atti 2,38.

30 Atti 4,31.

31 2 Corinzi 3,17.

32 2 Samuele 23,2–3.

33 Genesi 2,7–9 NR.

34 Atti 4,33.

35 Atti 16,31.

36 1 Corinzi 8,6.

37 2 Corinzi 3,17–18.

38 Luca 4,18.

39 Neemia 9,6 NR.

40 Romani 4,17 NR.

41 Romani 8,11.

42 Giovanni 5,21.

43 Giovanni 6,63.

44 Giovanni 15,26.

45 Matteo 10,20.

46 Romani 8,9.

47 Galati 4,6.

48 Filippesi 1,19.

49 Luca 18,42–43.

50 Matteo 15,31.

51 Atti 7,37.

52 Giovanni 14,26.

53 1 Corinzi 3,16.

54 1 Corinzi 2,10–11.

55 Atti 1,8.

56 Giovanni 16,13–15 NR.

57 1 Corinzi 12,4–11.

58 Efesini 1,13–14.

59 Romani 8,16–17.

60 Romani 8,10–11.


Pubblicato originariamente in inglese il 26 maggio 2020.

Copyright © 2022 The Family International. Tutela della privacy Utilizzo dei cookie